Informazioni

Home / Informazioni

Nella zona di Montalbano, Carmignano rimane dei più antichi insediamenti in tutta la pianura fiorentina-pistoiese. È proprio nel comune di Carmignano che si trova la più antica testimonianza della presenza degli etruschi, una zona ricca di reperti archeologici che risalgono tra il VII secolo aC e l’epoca romana. Carmignano è infatti strategicamente situato in quello che era un importante crocevia per raggiungere il Tirreno quando l’Arno era ancora navigabile: questo incrocio si incontrava con i passi di Comeana e Artimino (importanti centri commerciali), rendendo la pianura particolarmente importante nello sviluppo delle economie agricole.

Come in molte zone della Toscana, un grande castello fu costruito in città per motivi di difesa, facendo di Carmignano e Artimino delle postazioni militari. Dopo la sua trasformazione in comune indipendente, Carmignano rimase un punto di tensione tra i comuni circostanti e il suo castello, probabilmente risalente al XII secolo, venne decorato con una torre di oltre 40 metri di altezza. Benché non più visibile, una statua decorava la sua cima: due mani di marmo orientate verso Firenze in un gesto offensivo, indicando la dominazione di Pistoia, e oggi un testamento al ruolo centrale di Carmignano nei giochi di potere toscani.

La storia del paese durante il Rinascimento è molto legata alla grandezza della vicina villa medicea di Poggio a Caiano. È con la creazione della cosiddetta “rete sacra” che il territorio fu organizzato, creando il sistema di parrocchie che ancora caratterizza l’area e sopravvive oggi.

Nel XIX secolo, la popolazione di Carmignano vede una grande crescita: la città si sviluppò verso la zona più bassa e la sua sede amministrativa si trasferì a Carmignano basso dopo uno scontro in riguardo al Palazzo Pretorio (trovato all’interno del castello) nel 1826. La storia della città è strettamente allineata con la storia dell’Italia unita, ponendo anche Carmignano e i suoi abitanti nelle guerre mondiale e le sue devastanti conseguenze in Toscana.

Oggi, a circa 30 minuti da Firenze, Carmignano è una zona profondamente radicata nella cultura del vino toscano, una industria che caratterizza la zona sin dal Medioevo. Cosimo II de ‘Medici, granduca di Toscana, identificò Carmignano come una delle migliori zone vinicole della Toscana, una reputazione che segue la zona e il paese tuttora.