La Visitazione

Home / Pontormo / La Visitazione

La Visitazione (1528-29) di Jacopo Carucci, detto il Pontormo (1494-1557) è considerato un capolavoro assoluto dell’arte del Cinquecento Fiorentino. Il quadro rappresenta l’incontro miracoloso tra la Vergine Maria e Santa Elisabetta, nel momento in cui entrambe portano in grembo i loro prodigiosi figli.

Per decenni l’opera è stata circondata da un’aura di mistero, forse a causa della probabile committenza “pericolosa” della famiglia Pinadori (nemici dei Medici), o per un pungente pregiudizio personale del Vasari nei confronti del Pontormo. Una componente di mistero si ritrova anche nella composizione dell’opera, eccezionale non solo per la sua iconografia originale e innovativa, ma anche per gli sguardi intriganti dei due personaggi femminili, che, indirizzandosi verso l’esterno del quadro, sembrano invitare l’osservatore ad unirsi a loro. Con i suoi colori brillanti, panneggi movimentati e leggerezza eterea, il dipinto appare come un gioiello ultraterreno – assolutamente unico nel suo genere – nel contesto indistinto della chiesa.

Dopo una permanenza iniziale in una villa vicino a Carmignano, nel settecento l’opera fu spostata definitivamente nella Chiesa dei Santi Michele e Francesco, dove oggi è visibile sulla destra della navata da fedeli e visitatori.

La Visitazione in “visita” agli Uffizi – Palazzo Pitti Estate 2018